Crea sito

Le magie di Little Wizard Con Little Wizard i bambini diventano maghetti della programmazione al computer

Anno nuovo, software nuovo (nuovo almeno per questa rubrica, dato che si tratta di software non aggiornato dal 2008): Little Wizard. Il nome è in inglese ed è traducibile con “Piccolo Mago” o “Maghetto”. Si tratta di un ambiente di sviluppo visuale ed open source che intende mostrare la programmazione come la “magia” che permette di creare software, a chi più di tutti è in pieno nell’età dello “sviluppo”, cioè ai bambini.

Con Little Wizard, come con Scrach, non è necessario scrivere righe di codice digitando sulla tastiera. Con il software del maghetto, anzi, non è necessario neppure saper scrivere e per molti aspetti neanche saper leggere. Può essere quindi benissimo usato fin dal primo anno della scuola primaria, ma anche prima, a mio modesto avviso, con la presenza di un adulto che accompagna il bambino nell’esplorazione del mondo dello sviluppo del software.

In Little Wizard vi sono i concetti principali di un vero linguaggio di programmazione, usando solo il mouse. Variabili, cicli, condizioni e blocchi logici sono così resi a portata di bambino. Ogni elemento del linguaggio è rappresentato da un’icona da trascinare dalla sezione dove sono elencati i vari elementi della programmazione a quella del “listato”.

Il software in questione è pubblicato sotto la GNU General Public License ed è disponibile per sistemi operativi GNU/Linux e Windows. Little Wizard non è tradotto in italiano, ma, date le sue caratteristiche, anche coloro che masticano poco l’inglese o non lo conoscono affatto non avranno molte difficoltà a comprendere le opzioni del menù. Al massimo questi ultimi dovranno ricorrere ad un dizionario per alcune espressioni.

Nel sito ufficiale di Little Wizard è presente un tutorial che spiega i vari elementi del linguaggio di programmazione. Notevole per un ambiente di sviluppo educativo di questo tipo la possibilità di far girare i programmi con esso creati senza aprire l’ambiente di sviluppo stesso, attraverso il Little Wizard Test Tool (Strumento di Prova del Maghetto).

Come lo stesso sito ufficiale ci informa sono stati creati dei pacchetti di Little Wizard per facilitarne l’installazione per le seguenti distribuzioni GNU/Linux:

Chi usa queste distribuzioni Linux, quindi, potrà installare Little Wizard attraverso il gestore dei pacchetti. In alcune distribuzioni Linux orientate alla didattica Little Wizard (così come KTurtle) è preinstallato. Gli utenti Linux più esperti potranno scaricare dal sito ufficiale i sorgenti per poi compilarli sul proprio computer, se non trovano pacchetti per la propria distro. Gli utenti Windows dovranno scaricare il software di installazione dalla sezione Downloads del sito ufficiale, installando pure il runtime GTK per Windows. Sempre nella sezione Downloads vi è una cartella compressa con degli esempi di programmi in Little Wizard, validi per entrambi i sistemi operativi.

Massimo Messina