Crea sito

SdlBasic

Un semplice Basic multipiattaforma, realizzato da Roberto Viola

Ho già parlato del linguaggio di programmazione Basic in questa stessa rubrica lo scorso anno. Fin dall’esordio di Buzzing, anzi, ho citato questo ormai decisamente antico linguaggio.

Che un linguaggio di programmazione non sia usato dai programmatori di professione (e neanche dalla maggior parte dei programmatori per diletto) non significa affatto, ovviamente, che esso non abbia delle caratteristiche che lo rendano utile, opportuno, per determinate esigenze di sviluppo del software. Abbiamo visto, infatti, come Basic-256 è molto adatto in ambito didattico per spiegare la programmazione ai ragazzi, fin dalle scuole elementari.

Di tutti gli ambienti di sviluppo che ho anche solo citato, neppure uno è nato in Italia ed essendo da poco passato il 2 giugno, la Festa della Repubblica, mi permetto di essere un po’ patriottico, a mio modo, presentandovi un dialetto del linguaggio di programmazione Basic sviluppato da un programmatore italiano, Roberto Viola. Si tratta di SdlBasic, un semplice Basic multipiattaforma, come viene presentato nel suo sito ufficiale, in un inglese stentato e sgrammaticato, probabilmente scritto dallo stesso Roberto Viola, che in rete si fa chiamare con il nickname (è parola di origine inglese e sta per “nomignolo”) “vroby”.

Sappiamo bene che purtroppo nessuno è profeta in patria. Tale espressione evangelica è ormai molto nota popolarmente e sembra sia vera relativamente a SdlBasic. Si è diffuso, infatti, in diversi ambienti non italiani di cultori del linguaggio Basic, alcuni dei quali ne hanno fatto delle versioni per ulteriori piattaforme, oltre quelle già contemplate dal progetto originario di Roberto Viola. Esistono delle versioni di SdlBasic, infatti, per GNU/Linux (i pacchetti per le distro Debian ed Ubuntu sono scaricabili dai rispettivi repository attraverso i gestori ufficiali di pacchetti software), Windows, Mac OS X, ma anche per FreeBSD, NetBSD, MorphOS, AmigaOS ed addirittura per PSP. Se avete Ubuntu e volete, però, installare l’ultima (ma vale anche per la penultima) versione di SdlBasic, non la troverete purtroppo nei repository ufficiali della distribuzione sudafricana, essendo scaricabile, invece, dal sito ufficiale di SdlBasic.

Oltre la semplicità, caratteristica positiva di questo ambiente di sviluppo è la sua leggerezza. Il linguaggio è interpretato, ma c’è un semplice strumento per incorporare l’interprete SdlBasic con il codice sorgente e così creare dei file eseguibili, che non saranno molto pesanti, grazie alla leggerezza di cui sopra. Lo strumento in questione è presente nell’IDE ufficiale di SdlBasic (che è solamente in inglese) – sotto il menù Plugins – e si chiama “make executable” ed è invocabile anche usando la combinazione di tasti Ctrl e 3, da premere contemporaneamente.

Direi che si può tranquillamente affermare che SdlBasic è uno degli esempi di software libero che ha avuto successo, per quanto si tratti certamente di un linguaggio di programmazione di nicchia, per i cultori della programmazione vecchio stile. Lo prendo in seria considerazione in questa rubrica per le sue ottime potenzialità come linguaggio da usare nella didattica, a partire dagli ultimi anni della scuola primaria.

Non so se l’uso che qui suggerisco sia mai stato sperimentato nel concreto. Ne dubito un po’, a causa del fatto che non ho trovato alcun riscontro di questo tipo cercando in rete usando motori di ricerca, ma anche perché SdlBasic avrebbe di certo bisogno di documentazione più corposa, oltre quella ufficiale, che anche se di per sé è abbastanza buona, non è di certo sufficiente per un uso in ambito scolastico.

Massimo Messina

2 comments on “SdlBasic
  1. Buongiorno
    dove è possibile trovare degli esempi di programmazione di SDLBasic ?
    Ho appena montato Ubuntu 14.04 e in software center è presente questo basic che ho intenzione di imparare se puoi aiutarmi .
    Grazie e buon proseguimento con SDLBasic.

Comments are closed.