Crea sito

Un pitone che non fa paura Il linguaggio di programmazione Python, a portata di bambini

Abbiamo visto finora esclusivamente ambienti di sviluppo specificamente orientati alla didattica (XLogo, Basic-256, Scratch, KTurtle). L’insegnamento della programmazione ai bambini può avvalersi però anche di linguaggi di programmazione non nati per questo scopo, quali il Python. Quest’ultimo è un linguaggio di programmazione open source (a codice aperto) e multipiattaforma (per GNU/Linux, Mac o Windows, relativamente agli ambienti desktop, ma anche per Android ed iOS). Il Python è già da qualche anno usato per l’insegnamento della programmazione ai bambini, anche in progetti didattici di alcune scuole italiane. Un manuale per ragazzi a partire dai dieci anni liberamente scaricabile è “Passo dopo passo impariamo a programmare con PYTHON”. Uno dei lati positivi di questo linguaggio di programmazione è proprio il fatto che la documentazione è facilmente ed in buona parte gratuitamente reperibile in rete. Vi è anche una pagina del sito italiano ufficiale del Python che indirizza alle principali risorse di studio per i principianti.

Vi presento ora un simpatico ambiente grafico, PythonTurtle, che intende insegnare i primi rudimenti della programmazione ai bambini ed ai principianti assoluti. Il software è stato ovviamente sviluppato in Python ed insegna, attraverso quattro livelli di lezioni, a far muovere una tartaruga, idea che deriva direttamente dal linguaggio Logo di Seymour Papert.

I comandi di PythonTurtle sono in inglese, ma si può facilmente capire come usarli osservando le immagini esplicative molto efficaci dello stesso software. Avendo già visto, tramite il software libero KTurtle, alcuni comandi fondamentali (“avanti”, “indietro”, “sinistra”, “destra” e “ricomincia”) per far muovere e disegnare la tartaruga, vediamo adesso la sintassi corrispondente dei comandi di PythonTurtle, attraverso il seguente “dizionarietto bilingue”:

TurtleScript

PythonTurtle

avanti 100

go(100)

indietro 100

go(-100)

sinistra 90

turn(-90)

destra 90

turn(90)

ricomincia

reset()

I comandi di PythonTurtle prevedono delle parentesi tonde aperte e chiuse (essendo delle funzioni), dentro le quali va scritto in determinati casi un dato (numerico, per i comandi finora visti), un “argomento”. Ricordate sempre di non mettere spazi tra la parola e le parentesi e che va premuto il tasto “Invio” per far eseguire il comando. Vediamo ora anche i comandi color() e width() (rispettivamente “colore” e “spessore”). Nel caso del comando color(), dentro la parentesi e tra virgolette (oppure tra apici) va inserito il nome in inglese del colore che vogliamo che venga usato dalla tartaruga, ad esempio: color(“yellow”). Nel caso del comando width(), tra parentesi va messo un numero. Date in sequenza i seguenti comandi (ognuno seguito dal tasto “Invio”): reset() width(1) go(50) width(10) ed infine go(50) e vedrete così il differente spessore della linea disegnata. Divertitevi a far muovere e disegnare la tartaruga a vostro piacimento.

Massimo Messina