Crea sito

KTurtle: software libero per piccoli programmatori

Il 25 ottobre è stato il Linux Day, “principale manifestazione italiana dedicata a GNU/Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione”. Ogni anno dal 2001 vi sono diversi “eventi locali, organizzati autonomamente da gruppi di appassionati nelle rispettive città, tutti nello stesso giorno”.

Il software libero che vi presento questa volta è KTurtle, ambiente di sviluppo per bambini (e per chi vuole iniziare da zero a programmare) presente nei repository delle maggiori distribuzioni del sistema operativo GNU/Linux. Il linguaggio di KTurtle si chiama TurtleScript (localizzato in diverse lingue, tra le quali l’italiano) e viene presentato nella documentazione ufficiale come “ispirato dalla famiglia di linguaggi di programmazione Logo”.

La “K” di KTurtle sta per KDE, acronimo ricorsivo che significa ambiente desktop KDE. KTurtle, quindi, si trova nella raccolta di programmi educativi dell’ambiente KDE, ma può essere installato separatamente da essi ed anche su sistemi operativi non GNU/Linux. “Turtle” in inglese significa tartaruga, riferendosi alla geometria (o grafica) della tartaruga, che nelle prossime righe vedremo in azione.

Appena aperto KTurtle concentriamo la nostra attenzione sulla parte centrale, nella quale c’è una tartarughina verde stilizzata e sulla parte sinistra (Editor), nella quale andranno scritti i comandi in TurtleScript. Accertatevi che la lingua degli script sia l’italiano (lo potete vedere dal menu “Impostazioni”, nella barra dei menu, in alto) e provate a scrivere nell’Editor il seguente comando:

avanti 100

Per farlo eseguire alla tartaruga bisogna ovviamente cliccare su “Esegui”, al di sopra della sezione centrale. Vedremo così la tartaruga andare verso l’alto di 100 pixel e tracciare muovendosi un segmento.

Adesso proviamo ad aggiungere un’altra riga sotto “avanti 100”:

sinistra 90

Il comando fa ruotare la tartaruga verso sinistra di 90 gradi. Cliccando adesso “Esegui” altre tre volte vedremo che la tartaruga disegna un quadrato di 100 pixel per lato.

Adesso proviamo ad inserire una riga prima di “avanti 100”:

ricomincia

Sempre cliccando su “Esegui” sarà evidente che quest’ultimo comando serve a far tornare la tartaruga nella posizione iniziale, cancellando anche ciò che aveva disegnato. Provate anche i comandi “indietro” e “destra” e divertitevi a far eseguire i comandi alla tartarughina verde. Se volete potete anche salvare i vostri script attraverso il menu “File” o salvare le immagini della sezione grafica centrale attraverso il menu “Area di disegno”.

KTurtle può essere usato, con un piccolo supporto da parte di un adulto, già dagli alunni della prima classe della primaria che sappiano leggere e scrivere. Il manuale di KTurtle in italiano è accessibile cliccando sul menu “Aiuto”, ma in PDF lo potete trovate al seguente indirizzo web: https://docs.kde.org/stable/it/kdeedu/kturtle/kturtle.pdf.

Massimo Messina

One comment on “KTurtle: software libero per piccoli programmatori

Comments are closed.